fbpx

La scuola del futuro a Milano e Monza

Essence Academy
Alta formazione specialistica

Cultura e Archivi Digitalizzati


Protagonista Digital transformation

Diventa protagonista della  Digital transformation post-Covid: il corso forma professionisti di Heritage marketing e archivi digitali, con didattica digitale unica al mondo, software e hardware d’avanguardia e docenti di livello universitario

 

Corso finanziato per disoccupati 18-29

Parte del prestigioso programma di IFTS accreditato e finanziato da Regione e Fondo Sociale Europeo. Aperto a disoccupati 18-29, residenti o domiciliati in Lombardia. Dà la qualifica di Tecnico superiore digitalizzazione

5° anno Digital design

Il corso rappresenta anche il 5° anno del nostro percorso formativo 3+1+1 di Digital design in obbligo scolastico

 

Corso e diploma

Il percorso finanziato ha lo scopo di formare professionisti capaci di digitalizzare e valorizzare beni artistici, documenti culturali, archivi storici e correnti, musei d’impresa. Non si tratta “solo” di registrare opere e documenti su supporto informatico, ma anche e soprattutto di inserire nel “sistema digitale” e rendere “vivibili a distanza” queste ricchezze, dotando così aziende e musei di strumenti di story-telling e marketing digitale. Non solo: la digitalizzazione favorisce lo smart-working, dando accesso a distanza a documenti facenti parte dell’archivio corrente (e non solo di quello storico) delle imprese.

Il percorso si inserisce nel prestigioso programma di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) di Regione Lombardia, ed è finanziato dal Fondo Sociale Europeo.

Cultura, arte e heritage sono elementi cruciali del Made in Italy e dell’economia nazionale, e da essi dipende in buona parte la ripresa della nostra economia nel post-Covid. La pandemia ha al contempo evidenziato l’arretratezza digitale di tanti settori della nostra economia, e reso ancora più vero l’assioma per il quale ciò che non è raggiungibile da smartphone non esiste. Per questo, digitalizzazione degli archivi storici e heritage marketing sono due elementi essenziali nella ripresa post-Covid. Le aziende e le istituzioni attive nel Made in Italy e nella cultura ricercano giovani con le competenze digitali necessarie per rendere fruibili a distanza i loro beni artistici e archivi aziendali.

Il corso per disoccupati si articola su 1.000 ore totali (400 delle quali di tirocinio aziendale), e dà la qualifica di Tecnico superiore della digitalizzazione di livello europeo.

Programma

La conversione digitale dei beni culturali e archivi aziendali è diventata un processo tecnicamente semplice e poco costoso: le tecnologie disponibili sono facilmente accessibili, il digital divide è solo una questione di saperle usare con metodo e a fini professionali.

Il percorso dà il saper fare necessario in questo senso con 600 ore di lezioni teoriche e laboratori pratici, e 400 ore di tirocinio aziendale.

Le lezioni teoriche vertono su catalogazione digitale, archiviazione informatica, catalogazione e gestione di patrimonio culturale. Sono anche previsti moduli su beni artistici, archeologici e librari, con un focus sull’uso dell’inglese professionale nel settore.

Al contempo si sviluppano numerosi laboratori pratici su: Digitalizzazione dei documenti, brand heritage marketing, digital marketing e graphic design; comunicazione aziendale e social media marketing; fotografia, post-produzione e uso di algoritmi per la digitalizzazione; fotogrammetria 3D; indicizzazione e pubblicazione dei materiali. Questi workshop interattivi sono tutti condotti su casi concreti e animati da docenti di livello universitario o post-universitario.

Le 400 ore di tirocinio aziendale vertono sulla realizzazione di concreti progetti digitali d’impresa di digitalizzazione archivi e heritage marketing.

Sbocchi professionali

Le aziende e le istituzioni attive nel Made in Italy e nella cultura ricercano giovani con le competenze digitali necessarie per rendere fruibili a distanza i loro archivi aziendali. Le competenze di digitalizzazione archivi e heritage marketing erogate dal nostro corso finanziato per disoccupati sono rare e preziose nel mercato del lavoro.

L’emergenza Covid-19 ha fatto emergere prepotentemente un aspetto del nostro paese: l’Italia non è un paese digitale. L’adozione forzata del lavoro da remoto, l’impennata degli acquisti on line, ma anche la diffusione di piattaforme per videocall e di applicazioni per lo smart-work, stanno sicuramente sgretolando alcune resistenze culturali da parte delle imprese. Ma c’è un aspetto innegabile con il quale si dovrà fare i conti, appena conclusa l’emergenza: gran parte del nostro tessuto economico, composto da micro, piccole e medie imprese, deve ancora fare il salto digitale.

Attivare canali social o mettere i dipendenti in smart working non è “digitalizzare” un’azienda: trasformazione digitale è soprattutto trasformazione profonda dei processi aziendali e più in generale di tutta la catena del business. Non la semplice adozione di nuove tecnologie, quindi, ma l’integrazione e il coinvolgimento di tutto l’ecosistema toccato dal processo digitale. È un processo che per sua natura, quindi, richiede competenze specialistiche e capacità di innovazione, che tengano conto dei punti di forza dell’azienda ma che siano capaci, al contempo di innovare. La digitalizzazione è diventata un fattore competitivo indispensabile per ogni impresa – e lo sarà ancora di più quando si uscirà dall’emergenza sanitaria.

Heritage marketing è un’arma strategica per tutte le aziende del Made in Italy. La digitalizzazione degli archivi aziendali, siano essi storici o correnti, è cruciale per qualunque impresa che pratichi lo smartwork. Il nostro corso finanziato crea dei professionisti di questi settore chiave della recovery post-Covid.

Calendario e sede

Il percorso è aperto a disoccupati e inoccupati compresi nella fascia d’età 18-29 e residenti o domiciliati in Lombardia. Grazie ai finanziamenti di Regione Lombardia e Fondo Sociale Europeo, la partecipazione è del tutto gratuita.

Il corso rappresenta anche il 5° ed ultimo anno della nostra filiera formativa di Digital design in obbligo scolastico; infatti, ai nostri iscritti è egualmente permessa l’iscrizione finanziata.

Il corso si svolge prevalentemente online, dal lunedì al venerdì (16.00-21.00), con inizio l’11 gennaio. Le lezioni si concluderanno il 2 luglio 2021; i partecipanti avranno poi tempo sino all’autunno per completare il tirocinio aziendale.

Tre ragioni per iscriversi

1

Altissima formazione specialistica: programmi, docenti e strumentazioni sono di livello universitario, ma con concretezza professionalizzante molto maggiore, e a stretto contatto con futuri datori di lavoro

2

Protagonista della recovery post-Covid: la Digital transformation è più urgente che mai, diventa un grande professionista di archivi digitalizzati e heritage marketing

3

Finanziamento regionale e europeo: il percorso, aperto a disoccupati lombardi 18-29 e ai nostri iscritti di Digital design, è accreditato e finanziato da Regione Lombardia e Fondo Sociale Europeo

Richiedi informazioni

Contattaci