fbpx
Il tuo Messaggio è stato inviato con successoGrazie per il tuo tempo, verrai al più presto
ricontattato dal nostro staff.
Il tuo messaggio non è stato inviato. Ricontrolla la correttezza del tuo indirizzo e-mail e del colore del nostro logo.

Blog

home  >  il nostro blog
Breakdance da Essence Academy
Scritto il 24 Ottobre, 2014 alle 15:56 da marina-pisciotta

Grazie alla collaborazione che abbiamo stretto con la scuola di danza Dance & Moves, alcune classi della nostra Scuola hanno iniziato ad animare un progetto sperimentale di Breakdance sotto la guida dell’insegnate B Boy Ash (nome d’arte!).

Ashraf El Menofi all’età di 11 anni si appassiona alla disciplina della Breakdance e trova ispirazione nei più grandi maestri del panorama milanese. In breve tempo Ash diventa un talento riconosciuto a livello nazionale e decide di dedicarsi anche alla carriera di insegnante, cominciando a lavorare per diverse scuole di danza. Oltre all’attività di ballerino vero e proprio ha ricoperto anche il ruolo di giudice per alcune gare di ballo e ha partecipato a diverse competizioni di livello.

L’insegnante è B Boy Ash, talento riconosciuto a livello nazionale é attivissimo nel panorama milanese.

Le origini della breakdance sono difficili da definire; negli anni sessanta, le comunità afroamericane e latine di New York iniziarono a sperimentare a ritmo di funk nuovi movimenti ed evoluzioni non solo in piedi, ma anche e soprattutto a terra. Lo stile della breakdance si è evoluto negli anni per contaminazione con altri generi di danza; ma il suo tratto distintivo resta il richiamo ai combattimenti fra gang, che sfidandosi a passi di danza risolvevano in maniera pacifica i loro conflitti.

Noi di Essence crediamo nel potere dell’espressione corporea, della valorizzazione e della percezione del sé anche attraverso discipline alternative, come la Breakdance, che di solito non vengono insegnate a scuola.

Questo progetto sperimentale porta le nostre studentesse in una dimensione alternativa dell’apprendimento, utile non solo a fini didattici ma anche per acquisire nuova sicurezza di sé.

Ecco per voi una gallery che racchiude alcune momenti delle prime lezioni!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *